mercoledì 19 gennaio 2011

Come mi sono dimezzata: ovvero come ho perso 50 kg!


http://bit.ly/1R9QYvQ
Faccio subito una premessa importante: non vi spiegherò cosa è sta cavolo di disfunzione, prima di tutto perché non sono un dottore e poi perché in internet troverete tantissimi siti che vi possono far capire meglio di me le origine, le cause e conseguenze di questa malattia (ad es. guardate Wikipedia, medicina, sotto la voce "sindrome metabolica".
Fatta questa premessa inizio a raccontare il mio cammino verso la mia nuova vita...

Fin da ragazzina sono sempre stata "grassottella". Odiavo questa parola, mia mamma diceva "robusta, ha le ossa grosse".. Ossa grosse? Sono cresciuta con questa convinzione..che cavolo vuol dire ossa grosse????? Ogni volta che mi guardavo allo specchio mi chiedevo perché io fossi così e invece tante altre mie coetanee (tra cui mia sorella...) fossero magre e mangiassero molto più di me. Non mangiavo merendine, non mangiavo fuori pasto, stavo attenta a tutto... insomma, la classica "perennemente a dieta" che però non dimagrisce. Bastava un Natale, una vacanza, un vizio in più ed ecco che quei 2-3 kg mi si appioppavano addosso, affezionandosi troppo... purtroppo.
Gli anni sono trascorsi, non ero obesa eh...E sono arrivati i 28 anni. A febbraio del 2007 inizio a stare male, malissimo... Dopo 2 settimane faccio le analisi del sangue e scopro di avere la Mononucleosi. Ovviamente (imparerete a capire che non posso definirmi certo sfortunata, ma sono la regina delle piccole sfighe...) presa in forma virulenta (sono stata anche ricoverata 1 giorno a malattie infettive); stavo talmente male che non mi muovevo e non riuscivo a mangiare. Avevo fegato e milza ingrossate (conseguenza della mononucleosi), ed ero sottoposta ad una rigida dieta.
Per tirarmi su il morale mi dicevano "Vedrai come dimagrisci, io ho perso 9kg con la mononucleosi" e cose del genere...
Facendovela breve ci ho messo 6 settimane a guarire...e ad acquistare altri 4kg.
Sono tornata a lavoro, ed ecco che dopo 1 settimana mi torna una febbre altissima, dolori al petto..difficoltà respiratorie. Siccome sono asmatica (ve l'ho detto...piccole ma tante sfighe...) la mia dott.ssa mi ha subito fatto fare una radiografia ai polmoni.. e infatti taaaccc ecco una bella broncopolmonite!!
Cortisone e antibiotico... lascio perdere quanto male io sia stata... e altri 5kg in più.
Insomma, mell'arco di 5 mesi mi sono beccata 9kg, così, gratuitamente e soprattutto senza mangiare..cioè stavo male, mica mangiavo schifezze, spesso non avevo la forza di alzarmi dal letto, figurati di mangiare!
Cmq, dopo i 3 mesi consigliati dalla ginecologa e dal mio pneumologo, abbiamo deciso che era il momento di provare a mettere in cantiere un cucciolo. Così ce ne siamo andati 2 settimane alle Maldive. Ma pioveva..e tornata a casa ero incinta!
Felicissima, che dono di Dio! Dopo tanto star male mi sentivo un'eroina! Stavo proprio benone!
Nei primi mesi non ero ingrassata, anzi, avevo perso un paio di kg .. ero felicissima! Mi dicevo  e mi dicevano "Vedi, vedrai che non prenderai tanti kg". Mai parole del genere furono meno azzeccate... ho iniziato ad ingrassare, ingrassare, ingrassare, ogni 2-4 giorni 1 kg. La mia ginecologa (la adoro) diceva "Accidenti, ci deve essere qualcosa che non va! Non è possibile, neanche se mangiassi al Mc Donald tutti i giorni ingrasseresti così!" e quindi analisi, curve glicemiche, sospetto di gestosi.. ecc..un calvario! Per fortuna la buona notizia era che il cucciolo in pancia stava bene. A questo punto i dott. dicevano "Dopo la nascita si vedrà".
Claudio è nato a 37 settimane, dopo che mi sono spaccata di lavori domestici per farlo nascere... ero enorme! 2 settimane prima del parto ho visto 110kg sulla bilancia e ho deciso di non pesarmi più.
Poi ero mamma, un turbinio di emozioni, impegni, difficoltà.... e non dimagrivo. Passavano i giorni, i mesi, e io, a parte i primi 10kg post parto, non dimagrivo, nonostante un'attenzione maniacale a ciò che mangiavo sia per la linea sia per l'allattamento.
I medici mi dicevano "Eh, finchè allatti è così...non si può capire cos'hai". Da notare che avevo un male ai piedi tremendo, appena stavo seduta e mi alzavo per camminare zoppicavo dal male..erano sempre gonfi..e vi giuro appena attaccavo il pupo al seno sembrava che qno mi stesse gonfiando i piedi come dei palloncini. Vi stragiuro che era evidente a tutti, anche i più scettici!
La prima svolta: Genova. Siamo andati ad ottobre da i nostri super amici Cristina (la mia mammaGuru) e Dedo (e Greta..Alice non c'era ancora...). Allattavo..e la mia amica Cri, dopo il mio sfogo di depressione per la mia s-forma fisica, mi ha detto (Santa donna): " Paola, dovrai tornare a lavoro. Sarà un trauma, fidati. E' meglio che smetti di allattare (lei ha allattato le sue 2 creature esclusivamente fino a 12 mesi) e ti curi. Pensa a te prima di tutto, ormai Claudio ha quasi 6 mesi!". E mi sono guardata allo specchio. Come donna, non come mamma. Me lo ricordo ancora.
E poi il ritorno a casa, la decisione. Smetto di allattare. L'ho allattato l'ultimo giorno, piangendo, perchè mi sono sudata con 1 mese di tiralatte sto cazzo di allattamento, e quando mi guardava sorridendo mentre ciucciava era una grande vittoria. Ho così spremuto manualmente il seno per 1 mese e mezzo, buttando via il latte, e ho inziato il giro dei medici.
Guardate, so che il post è già lungo, ma non riesco a non raccontare tutto ciò che ho passato.
Sono stata a Vicenza, Padova, Verona, sia da dietologi che endocrinologi. Quella che più mi ha fatto incazzare (e a cui taglierei le ruote della macchina) è stata una stronza di Padova.
Riporto il dialogo:
SuperMaxeroe: Dott.ssa guardi che mia moglie sta male, non mangia, digiuna da giorni. Non dimagrisce.
La stronza: EHehehehh a Lei dice che non mangia, poi di notte chissà che fa nel frigo... (bastarda)
Si rivolge a me e dice: Signora lei deve fare sport, deve correre, andare in piscina...
Io: Ma come faccio? Ho un bimbo di 6 mesi e mio marito torna a casa le sera!Io cammino tanto, ma non serve
La stronza: io ho 2 figlie, avevo la babysitter e andavo in palestra! Lei la sera quando torna suo marito vada in piscina a fare nuoto libero!
MA OVVIO!!! Una neo mamma che c'avrà da fare? Niente! Non deve lavare, sistemare ecc.. deve la sera andare a nuotare, fresca come una rosa, poi tornare a casa e affrontare un'altra giornata riposante.
Ma vaffan... scusate!!!!!!!
Poi...LA RIVELAZIONE: alla faccia della globalizzazione un'amica di mio marito che vive ad Hong Kong legge in Facebook che ho partorito a San Bonifacio..insomma..commenti, esperienze, ciaccole.. e confidenze. Mi dice così che sua sorella aveva avuto un problema simile al mio, e che a Milano l'hanno curata.
Ho chiamato subito questo medico e il 30 marzo 2009 è iniziata la mia nuova vita. Mi ha spiegato che soffro di insulinoresistenza e mi ha fatto seguire la DIETA SDM: non vi spiego ora com'è, altrimenti il post lo finisco tra 3 giorni, ma in internet troverete le spiegazioni.
Ho perso 7 kg al mese, sono arrivata a 57 kg. Bella. non mi sono mai sentita così bella, e stavo benissimo.
Mai avuta fame, ero serena, felice, e la bilancia mi sosteneva..era diventata la mia migliore amica! Il tutto si rifletteva nella mia vita, nel rapporto con mio marito e con il mio piccolo che ormai aveva più di un anno.

Voi direte: sì, vabbè ma allora è una malattia!
E' vero, ma sappiate che l'insulina in gravidanza si alza, ai alza sempre di +, perchè è soprannominata "l'ormone della vita", e a tante donne non scende +, e succede ciò che è successo a me, anche se in maniera meno evidente. In più questa dieta può essere seguita da tutte, ma solo SOTTO CONTROLLO MEDICO. Vi invito a valutare una dieta così se dovete perdere un pò di kg, perchè non vale la pena fare diete che ti fanno soffrire per perdere 2 kg e poi te ne ribecchi 4! Io dopo 1 anno dalla fine della dieta non ho ripreso kg, e ora al 7 mese di gravidanza peso come alla fine della broncopolmonite.
Lo so, il medico mi ha avvertita, comunque ingrasserò di più di una donna normale, ma ne vale la pena. Per un altro figlio ne vale la pena, perchè so che posso tornare com'ero, so che ce la farò e con dovrò affrontare ciò che ho affrontato con nano N.1.

La morale è: non arrendetevi ai kg in eccesso, e se volete fate questa dieta, perchè funziona, ve l'assicuro (non ci guadagno eh!!!!!) e l' hanno gà seguita altre persone a cui l'ho consigliata con successo tale e quale al mio.
E al diavolo tutto quei dottori che mi hanno detto "Rimarrà così Signora, è impossibile tornare come era prima". Che vadano a cagare, ho perso più kg di quelli presi. Studiate dottori, studiate prima di farvi pagare (vedi Stronza di Padova) 250€ per una visita di 8 minuti per non dirti nulla. Mentre il mio dottore di Milano è la persona più calma, cordiale e competente che con solo 100€ a visita mi ha cambiato la vita.
Ogni 30 marzo brinderò alla sua salute (quest'anno con della Sprite Zero..), perchè senza di lui io sarei una donna triste e Livia non sarebbe nella mia pancia.
Un grazie anche alla mia gineicologa che ha sempre sostenuto che non fosse un problema di cibo, credendo in me.
Grazie al mio Eroe che mi è sempre stato vicino, amandomi anche quando ero un 2X!

Crederci sempre, arrendersi MAI! https://www.facebook.com/MammaModelloBase
Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...