venerdì 25 maggio 2012

Bilanci

Non so come mai ma, inevitabilmente, nei Complimesi dei Nani mi trovo a fare dei bilanci.
Non sempre...non ho tempo tutti i mesi, due volte al mese, di pensare seriamente a queste cose.
Generalmente sono molto più sciallata!
Divanizzata a riposare, la sera, davanti alla puntata di Beautiful regolarmente registrata. Insomma: i miei 15 minuti di svago a cervello impostato rigorosamente su OFF.
Cosa fa SuperMaxEroe mentre mi guardo Ridge e Brooke? Semplice. Guarda. Oddio...diciamo che sembra che guardi.
In realtà percepisce solo ciò che vuole lui, e cioè: biancheria sexy, saune a due (ma poi..chi c'ha la possibilità di farsi una sauna a lavoro? E poi uscire dalla sauna perfettamente truccate e parruccate? Ma a loro, in sauna, non si ingrifano tutti i capelli??..Ok, ora è mattina, la sera non mi faccio questi interrogativi...), e tutte quelle altre "situazioni" che in Beautiful (ma anche in Private Practice) secondo me sono appositamente studiate per far sì che gli uomini spettatori abbiano quella botta di testosterone che gli mette l'anima in pace fino alla fine della puntata, spostando il loro cervello in modalità "Sogno o son desto".

Ecco, quando non sono occupata in attività di cotanto spessore culturale, allora penso alla mia famiglia.
Penso che un anno fa avevo la mastite.
Penso che un anno fa stavo conoscendo la Principessa, le sue manine, i suoi piedini, i suoi polsi cicciosi, le pieghette dell cosce tutte da mordere.
Penso che un anno fa il Principe si sarà posto mille domande.
Penso che gli sia cambiata la vita.

E' cambiata anche a noi.
Un figlio te la cambia, ovvio. Ma due...di più.
Ti rendi conto che il meccanismo famiglia deve essere decisamente ben oleato. Tutto deve essere organizzato al minuto.
Io nell'organizzazione ci sguazzo bene.
Sono gli imprevisti che mi mandano in para totale.
La vita a quattro è stupenda. Impegnativa, non posso non ammetterlo.
La sera arrivo stremata!
Gli impegni sono sempre tanti, le cose da fare..che dire? Tantissime! Stirare, pulire, piegare, ordinare.
Sono amante delle scatole per riporre. Diciamo che il mio regno è il settore scatole-Ikea. Inscatolerei tutto.
Giochi compresi.
Oh cavolo sto pensando ai giochi. La Principessa gattona per casa strisciando sul pavimento le macchinine del fratellone, addirittura simulando strani rumori di incidenti...
Gioca con i trattori e con astronavi spaziali. E penso...ma se e quando vorrà Barbie, bambolotti vari, ecc... Dove li metterò???
Penso che sia stupendo vederli crescere, giorno per giorno.
Penso che il nostro parquet riporti, in ogni singolo graffio, la storia dei giochi dei nostri bambini ( e delle corse dei gatti... ).

Penso di essere soddisfatta di questo anno.
Penso che tra due giorni il Principe compirà 4 anni.
Ma ... non era nato ieri?
Come mai, come mai, come mai, il tempo mi scorre tra le dita, così, in un soffio?

Poi, li vedo giocare insieme, rincorrersi (gattonando..entrambi!). Lui che urla "Livia, prendimi!" e lei che urla "Dedda ( = Claudio, ovvio, perchè, non l'avevavte capito??!! )" e quando lo raggiunge gli tira giù i pantaloni cosicchè lui sia costretto a fermarsi....

E capisco, istantaneamente, che è giusto che il tempo passi.
E' bellissimo vederli crescere, insieme, comunicare ( anche se in una lingua incomprensibile a metà tra il Giapponese e l'americano più dialettale che esista ).
E la frase più bella di quest'anno è: " Mamma, ora, con Livia, è più bella la vita. Siamo in 4, sai mamma?"
Eh sì Amore mio, siamo in 4, me ne ero accorta!


Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...