domenica 22 maggio 2011

La prima uscita

 Quanti ricordi...
 Con Nano1 la prima uscita noi due soli fu una conquista. Giorni di preparazione, neanche fosse una missione segreta con organizzazione strategica a livello mondiale. Papà che mi insegna come montare chicchetto auto, borsone da cambio pronto e gonfio in caso di qualsiasi evenienza, dalla glaciazione ai 40 gradi, ansia da prestazione a mille....
Arrivò il fatidico giorno. Il tutto solo per una passeggiata in centro città.
Salita in macchina, agganciato il chicchetto, caricato il telaio e la valigia/cambio..l'emozione per me è stata pari a quella provata il giorno in cui mi sono laureata. Avete presente lo sbarco sulla Luna? Ecco... Ho reso l'idea! M sentivo invincibile! Una conquista! Stavo tornando alla civiltà?!!?!?!? Era il primo passo...
Con Nana2?? Aahhahhahahaha neanche il tempo di pensare alla prima uscita che era già caricata, sistemata e macchinata.
Siamo alle solite. E se piange? Con Nano ero tutta una canzoncina, un motivetto da canticchiare per calmarlo. Con Nana? La canzoncina c'è, ovvio, quella della Tartaruga che piaceva tanto a Claudiano, ma meglio un bel cd!! E nell'IPhone caricate le canzoni che più le piacciono. Che poi sono quelle che le inculco io, da Jovanotti ai Modà.. per la "gioia" di SuperMaxEroe. Ma poi, Nana non piange in macchina. Lei non ha il chicchetto da sfigato che aveva il fratello, lei ha un mega seggiolino super comfortoso che il Nano ha ricevuto in regalo dalla sua madrina fata Betta quando aveva 4 mesi per il Battesimo. Lei come una principessa ha un trono in macchina, comodo e dove dorme senza sudare. Il fratello faceva la sauna nello Strata Janè. Sudava come se fosse vestito in tuta da sci e stesse passeggiando nel deserto. Lei fresca come una rosa. Ovvio che non piange.
E ieri? Ieri me la sono persino portata dall'estetista. In teoria sarebbe il momento di relax della mamma, il momento per staccare la spina. Ma Nano era in piscina con il papà...
Così ha fatto conoscenza con la mia super estetista e amica Claudia. Del resto non è mai troppo presto per conoscere colei che rende le mie unghie incantevoli. Solo quelle dei piedi, le mani sono state abbandonata con Nano, ma prima o poi torneranno ad essere le mani curate di una volta!

E se piange? Con Nano non avrei mai osato tanto. Nana? Nana non piangerà, pensieri positivi, pensieri positivi.
E non ha pianto.
Un successone.

... ed è passato un mese dalla nascita... GIAAAAAAAAA'!!!!!!!!!!!!!!!!!

PS il "Chicchetto" è l'Ovetto, ma io lo chiamo così!!!
Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...