mercoledì 3 ottobre 2012

A Massimiliano

Questo post non poteva mancare.
Proprio no.
A te, a te piccolino che sei arrivato da una mamma e da un papá speciali.
Non riesco a ricordare da quanti anni conosco la tua mamma.
Ma so cosa sia per me. La tua mamma era al mio fianco il giorno in cui mi sono sposata, era a casa mia a chiudermi il vestito da sposa nel giorno in cui la mia famiglia stava per nascere. Sensibile, dolce, corretta e di sani principi. Per questo é la madrina del mio Principe.
Ricordo invece quando conobbi il tuo papá. Mi disse "Io me la sposo sai? E sarà la madre dei miei figli". Il sorriso del tuo papá non lo puoi non notare.
Ed eccoti qui.
Oggi sei a casa con loro, pronti per iniziare l'avventura più bella.
Non sarà una strada facile da percorrere, si sa, ma sarai la gioia più grande per la tua mamma e per il tuo papá. Sapranno donarti il loro amore, il loro tempo, le loro giornate, le loro notti, la loro pazienza.
Due giorni fa ti ho visto per la prima volta in ospedale. Un brivido mi ha percorso la schiena. Solo due giorni prima ti avevo accarezzato nel pancione della mamma.
Una vita nuova, pura. Eri dolcissimo, e il Principe mi ha chiesto "Mamma, ma lui é il mio cuginetto?". In effetti ... Non di sangue.... "Beh, si può dire di sì Amore." " Per me va bene mamma, me lo ha detto anche lo zio. Ma io non so cosa sia cuginetto!".
Ecco Massimiliano, tu di cuginetti ne hai già tanti...
Ma io da zia acquisita posso darti questo: due amichetti-cuginetti che ti insegneranno tante cose e quando vorrai giocheranno con te.
Sei un bambino fortunato, lo sai? Nasci da due persone vere, da due persone che il destino ha fatto incontrare in un momento che per entrambi era difficile. Li ho visti sostenersi, affrontare qualcosa che nessuno dovrebbe vivere. Ma loro erano insieme, mano nella mano.
E da oggi, nelle loro mani ci sei tu.
Benvenuto Massimiliano.
Felice Vita.
Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...