mercoledì 18 aprile 2012

Lo spannolinamento notturno del Nano

Come si fa a togliere il pannolino notturno? Questa domanda mi attanagliava da mesi! Ad alcuni bimbi viene naturale: attorno ai 3 anni il pannolino al mattino è asciutto, e così la mamma o il papà capisce che si può rischiare! Ad altri bimbi, invece, si inizia a trovare il pannolino meno bagnato, a volte asciutto... Come è successo a noi. E allora, all'alba dei quasi 4 anni, abbiamo deciso insieme al Nanerottolo che era giunto il momento di questo ulteriore passo di crescita! Anche lui ha accolto con entusiasmo la novità...
Ma qualche incidente capita, si sa, e l'importante è che il bimbo non si senta umiliato nel bagnarsi! Così ho chiesto a varie mamme le tecniche usate. Illuminante è stato lo shopping di qualche giorno fa da Io Bimbo. Finalmente hanno inventato dei teli appositi della Pampers che si chiamano per l'appunto "Teli Salvaletto".
Si differenziano da quelli per il cambio classici per la dimensione sicuramente molto maggiore, per lo spessore tale da non dar fastidio al bimbo e per la plastica che difende il materasso, molto sottile e che non fa rumore mentre il bambino vi dorme sopra.
La struttura a nido d'ape assorbe bene e molto! Il materasso resta salvo e anche il bimbo non si bagna molto, se non, ovviamente, le mutandine e il pigiama a contatto con la parte incriminata! 
Le ali laterali vanno messe sotto il materasso e rendono il telo perfettamente aderente al materasso.
Ve li straconsiglio per questa prima fase di spannolinamento notturno. Unico difetto....il costo! Costano più di 1€ l'uno!
Ma per la comodità questo ed altro! 
Buona Visione!



Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...