mercoledì 22 febbraio 2012

Nano docet

Sta crescendo. Accidenti se sta crescendo.
Oggi parlavo con una mia collega.
Ogni età è affascinante per qualcosa.
Ma quando iniziano ad interagire in maniera tipo-adulto diventano leggermente fastidiosi.
Non perché dicano cose senza senso o perché si oppongono...l'età del NO l' abbiamo passata (almeno la prima ... ), ma perché si esprimono perfettamente, sanno esattamente cosa vogliono dire. E con estrema semplicità te le spiattella in faccia. E resti basito. Senza parole. E io non rimango mai senza parole. Per questo è fastidioso.

Due esempi.

Nano nascosto sotto la copertina di pile ...
"Ma che stai facendo???"
"niente mamma.." e ride
"Dimmi cosa stai facendo!"
"Vabbè Vabbè... Avevo una caccola nel naso che mi pungeva"....
"E ora dov'è ?"
Ride
Ride
Ride
"dov'è ??"
"Dai mamma! Mangiare le caccole è la vita"

Nano che gioca in casa.
Ad un tratto...un rumorino...
"Claudio, hai fatto qualcosa?"
"No papà, ho solo perso aria"

Ecco.
Adesso Abbi il coraggio di dirmi cosa avremmo dovuto rispondere.
Perché la reazione mia e di SuperMaxEroe è stata quella di riuscire a malapena a trattenere le lacrime dal ridere, cercando di affermare che non si fa!
Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...