giovedì 12 gennaio 2012

Il mio Natale, il nostro Natale

Il Natale. Io adoro il Natale. C'è qualcosa nell'atmosfera natalizia che mi fa tornare bambina.
Non ho dei ricordi nitidi sul mio Natale da piccola. Ma ricordo l'emozione, l'attesa, la curiosità....
I miei genitori mi facevano scrivere la letterina ovviamente, e la speranza di avere quei giochi mi dava l'insonnia! Ricordo che spesso sognavo di avere già quella Barbie, quel bambolotto...
Le stesse emozioni, la stessa attesa, lo stesso luccichio lo vedo negli occhi e lo rivivo con i miei figli.
Non c'è nulla da obiettare, il Natale è dei bambini. Per il resto è solo consumismo. Certo, scambiarsi dei doni è bello. Ma la corsa al regalo, purtroppo, spesso è vista come un dovere, più che come un piacere.
Da bambina, durante le feste natalizie, stavo a casa con la mia mamma, che, essendo professoressa, aveva la fortuna di avere le vacanze come me e mia sorella. Ero contentissima di stare del tempo con lei! In realtà lei puliva, stirava, sistemava casa... E non giocava poi tanto con noi. Ora, da mamma, la capisco! Eccome accidenti se la capisco.
Ma il ricordo più bello che conservo è l'immagine di noi quattro sul divano a guardare Mary Poppins. Chissà se poi è vero...

Quest'anno per il mio Nano è stato il terzo Natale, per la Nana il primo. Ma..ma...lei si è scartata da sola i suoi regalini! Ho detto tante volte agli amici " lei è piccola, non si renderà conto, Claudio al primo Natale (1mese di meno) ha giocato tutto il giorno con un trenino". Altroché! E appena Claudio si avvicinava...apriti cielo! Che urla contro il suo fratellone!
E il Nanerottolo in versione natalizia????? Strafelice, straeccitato, straurlante....
Occhi lucidi, brillanti, sorriso a mille...e quando ha aperto Monster Lab...che scena! Ha detto "finalmente!"e ha letteralmente schiantato la testa sul pacco! Tenerissimo! E comunque era strameritato visto che è stato motivo dell'addio all'amato ciuccio!

Le vacanze ora sono finite. Ma io ci penso ancora. Ci penso perché avevo un leggero timore delle prime vacanze del Nanerottolo con la Nanerottola. Avevo, confesso, timore della possibile gelosia. Sola con due piccolini..e invece. Che soddisfazione. Gongolo di brutto. Claudio bravissimo! Livia una bambola! Si baciano e giocano. Poi lui le strappa i giochi di mano, e lei gli tira i capelli.... No, vabbè, questo non è molto soddisfacente, ma fa parte della vita, no?? Il problema è che il diabolico ma non troppo fratellone non ha fatto i conti con la stazza e il carattere di sua sorella...ma soprattutto il primo aspetto...Eh, del resto, come spiegare ad un bimbo di 3 anni e mezzo che sua sorella non è grassa, ma pesa quasi come lui?????? Dunque lui non lo sa, ma ogni volta che le fa un dispetto, rischia la vita, e, secondo noi, lei gliela farà pagare!

Mamma Paola resta contenta e felice dei suoi cuccioli che crescono, che si guardano, che si conoscono...

Ed è anche fiera (lasciatemelo dire) del Nano che pur non avendo mai guardato "I Soliti Idioti" li imita perfettamente, e Livia ride quando lui fa Gisella....

Ride diciii????
Vabbè.....

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...